“L’amministrazione Comunale monzese ha già messo in atto numerose azioni concrete per prevenire e contrastare lo sviluppo di dipendenze correlate all’assunzione di sostanze psicoattive, all’abuso di alcol, all’uso delle nuove tecnologie e al gioco d’azzardo, ma riteniamo importante che queste azioni soprattutto quelle rivolte ai giovani minorenni, vengano incrementate e condivise anche da tutte le istituzioni e dalle associazioni territoriali competenti. Bisogna sviluppare a livello comunale la costruzione di ‘patti locali per la salute e la prevenzione’ che, coerentemente inseriti in più ampie strategie provinciali e regionali, coinvolgano sinergicamente le diverse agenzie/opportunità/progetti con obiettivi educativi del territorio. Pensiamo che anche l’Istituzione Comunale abbia la competenza e debba recuperare un ruolo educativo e normativo da cui sembra che molti cittadini adulti abbiano abdicato. Educazione e prevenzione sono necessarie e, come gruppo consiliare, richiediamo la messa in atto di azioni finalizzate alla promozione del benessere psicofisico dei nostri cittadini più giovani e proprio per questo più importanti per il futuro della nostra città”.

E’ quanto si legge in una mozione dei consiglieri Anna Martinetti e Marco Monguzzi, della lista Monzapermaffè.