molise

Ci sarà tempo sino al prossimo 31 agosto per le associazioni di volontariato per presentare progetti alla Regione Molise mirati alla prevenzione e al contrasto di fenomeni connessi alle condizioni di vulnerabilità, isolamento, dipendenza, violenza e discriminazione, riferite alle fasce più fragili della popolazione. Da parte della Regione, su iniziativa dell’Assessorato alle politiche sociali, messi in campo poco più di 500mila euro per finanziare le attività delle associazioni di volontariato presenti sul territorio e operative nei rispettivi ambiti di competenza.

Si tratta di un vero e proprio piano operativo, quello di cui la Regione Molise si è dotata, per intervenire in quelle fasce di fragilità sociale che spesso sfociano in veri e propri drammi. L’obiettivo è quello di anticipare e individuare quanto più possibile le situazioni in embrione e potenzialmente destinate ad esplodere con tutto il loro carico di conseguenze sia sul piano individuale che collettivo. Per questo lo sviluppo della cultura del volontariato, specie presso i giovani, viene individuato dalla Regione come l’abbrivio verso un circuito virtuoso capace di mettere in sicurezza persone e soggetti deboli. E’ un piano a tutto tondo quello previsto dalla Regione e che mette insieme azioni atte a ridurre la vulnerabilità dei soggetti a rischio a promuovere le attività di recupero delle eccedenze alimentari, dal contrasto alla solitudine alla prevenzione e contrasto delle dipendenze, ivi compresa la ludopatia, dal sostegno all’inclusione sociale alla prevenzione e contrasto delle forme di violenza, discriminazione e intolleranza con particolare riferimento al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. La somma massima erogabile a favore di ciascuna associazione è di 25mila euro e sarà possibile rispondere al bando entro la data del 31 agosto.

Commenta su Facebook