L’intero pomeriggio del consiglio regionale in Piemonte è stato dedicato ad una serie di questioni preliminari, per l’esattezza 12, presentate e discusse dalle opposizioni. Poste al voto dell’aula sono state tutte respinte. Per il momento non sembra esserci un punto di incontro tra le parti. Le opposizioni restano determinate a non far votare la Pdl Leone che intende modificare la legge del 2016. Una forma di ostruzionismo che si è aggiunta ai circa 60 mila emendamenti presentati.

I lavori sulla proposta di legge della Lega che intende modificare l’attuale norma sul gioco proseguiranno domani mattina, mercoledì, quando – come annunciato dal presidente del consiglio, Stefano Allasia (nella foto) – dovrebbe finalmente iniziare la discussione generale.