Continua in consiglio regionale del Piemonte l’attività ostruzionistica delle opposizioni in merito alla discussione della proposta di legge della Lega che intende modificare l’attuale norma sul gioco. L’intera giornata è stata infatti dedicata ad un’infinita richiesta di pregiudiziali per non trattare la pdl, avanzate dai vari rappresentanti politici della minoranza. Così la discussione sulla Proposta di legge 99 “Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico”, dopo due giorni d’Aula sotto la presidenza di Stefano Allasia (nella foto), è ancora ferma alle questioni pregiudiziali, che sono comunque state tutte respinte. Intanto le opposizioni hanno depositato altri emendamenti e subemendamenti, che così in totale toccano quota 60mila.