Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, nel corso della seduta di insediamento del Consiglio comunale, ha concluso la presentazione del documento di Indirizzi generali di governo della città, che sarà discusso e votato nel corso della prossima seduta da convocare entro 15 giorni. Muzzarelli si è soffermato sull’analisi del voto del 26 maggio e sul risultato ottenuto in città.

Il primo dei punti affrontati è stato quello della legalità e delle sicurezze, sempre declinate al plurale (dalla criminalità alla tutela del territorio, fino alle ludopatie e all’accoglienza con diritti e doveri per i migranti e un vero e proprio “patto di accoglienza e lavoro”), ribadendo l’impegno del Comune su cittadella della giustizia, organici della Polizia municipale, videosorveglianza, controllo di vicinato (“non ci si difende da soli”), ma anche la richiesta al Governo di coprire le carenze di organico delle forze dell’ordine.