“Nella seduta del Consiglio comunale di ieri 23 giugno 2020 è stato approvato con voti unanimi il nuovo regolamento Tari che introduce una novità dal punto di vista della scontistica per questa imposta”. Cosi commenta in una nota Francesco Garofano, vice sindaco e assessore al Bilancio del comune di Millesimo (SV).

Advertisement

“Infatti per la tariffazione 2020 è prevista una riduzione del 25% sulla parte variabile della tassa sui rifiuti – TARI per le utenze non domestiche che esercitano a titolo principale attività di bar o attività di commercio al dettaglio di prodotti del tabacco e che dichiarano di non aver installato apparecchi slot machine e videolottery con vincite di denaro” prosegue.

“Sappiamo che è necessario mettere in atto tutte le misure possibili per ridurre il fenomeno della ludopatia, si tratta di un primo gesto in questa direzione. La nostra scelta è volta ad incentivare la diminuzione o almeno la non proliferazione di queste macchinette. L’obiettivo è quello di aumentare sempre di più il numero di esercizi che rinunciano a questo tipo di attività economica, sarebbe bello essere tra i primi comuni “No slot” su base volontaria”.

“Quello che può fare un piccolo comune come il nostro è offrire un incentivo che, sicuramente è inferiore ai guadagni derivanti dalle slot, ma rappresenta un segnale forte da parte dell’amministrazione e un atto di responsabilità da parte dei gestori di bar e tabaccherie che rinunciano agli incassi di questi aggeggi – conclude -. La misura non andrà ad aumentare il carico Tari sulle altre attività, ma costituirà solo un beneficio per una scelta forse antieconomica ma coraggiosa e responsabile da parte di questi esercenti”.