La Commissione Bilancio della Camera ha dichiarato inammissibile l’emendamento al decreto Milleproroghe a firma Gagnarli, Gallinella, Parentela, Cadeddu, Cassese, Cillis, Cimino, Del Sesto, Galizia, Lombardo, Lovecchio, Maglione, Alberto Manca, Marzana, Pignatone in materia di semplificazione dei pagamenti della pubblica amministrazione nel settore ippico

Di seguito il testo integrale della proposta

Dopo l’articolo 41 aggiungere il seguente:

 

«Art. 41-bis.

(Disposizioni in materia di semplificazione dei pagamenti della pubblica amministrazione nel settore ippico)

 

1. Il Ministero delle politiche agricole alimentari forestali, al fine di diminuire i costi gestionali, semplificare e ridurre i tempi delle procedure, può stipulare con l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) convenzioni per l’erogazione dei pagamenti agli operatori del settore ippico, nell’ambito degli stanziamenti ordinari di bilancio, a favore di un numero rilevante di operatori. Gli eventuali oneri per la stipula delle convenzioni trovano copertura negli stanziamenti di bilancio sui relativi capitoli di spesa preposti ai pagamenti.

2. Con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono regolamentate le modalità di trasferimento delle risorse nonché i criteri di verifica e controllo.

3. Il Ministro dell’economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, nello stato di previsione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, le debite variazioni compensative di bilancio, in termini di competenza e di cassa, occorrenti per l’attuazione di quanto stabilito dal presente articolo in ordine alla istituzione di piani gestionali dei capitoli di spesa.».