messina
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Il gioco d’azzardo legalizzato, terza industria italiana per fatturato, ha raggiunto, in questo modo, costi sociali e personali ormai insopportabili, compresa la rovina di tante persone, fino al suicidio”. E’ quello che scrive sui social Ignazio Messina, segretario nazionale IdV.

“Italia dei Valori – continua Messina- si è sempre opposta alla figura dello Stato biscazziere, che mette a repentaglio la vita dei cittadini ed ha sempre combattuto questa deriva, attraverso azioni parlamentari ed iniziative anche in Commissione Antimafia con i suoi esponenti. Con la proposta di legge di cui siamo portavoce e che è stata sottoscritta da 100mila cittadini abbiamo chiesto di sostenere una soluzione radicale del problema: il divieto assoluto e totale dei giochi con puntata di denaro, da considerare giochi d’azzardo qualificando come delitto le violazioni del divieto di tenuta del gioco d’azzardo per contrastare la potenza economica delle lobbies di pressione, presenti anche nella politica”.

“Troviamo immorale che lo Stato prenda denaro sacrificando le persone. Intorno all’azzardo si muove un mondo sommerso che fa capo alla criminalità organizzata e che spesso si rende protagonista di traffici illeciti e di giri economici sporchi. Intanto la gente muore”, conclude Messina.

Commenta su Facebook