messina
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “All’ordine del giorno, di esclusiva competenza dell’esecutivo nazionale, a norma del nostro statuto, l’approvazione del bilancio 2017. L’assemblea nazionale invece sarà chiamata a discutere della situazione politica nazionale e territoriale e confrontarsi sulle proposte da mettere in cantiere per caratterizzare la nostra futura azione politica e rivendicare la nostra identità.

Dovremo rilanciare i nostri temi, attuali e ad oggi irrisolti: dalla legittima difesa al contrasto al gioco, dalla gestione dei beni confiscati alla lotta all’evasione fiscale, ad una nuova politica del lavoro che punti a vera occupazione e non a favorire disoccupazione e precarietà, a garantire il diritto alla Salute per tutti, alla valorizzazione della Scuola e della Cultura.

Parleremo anche di come organizzare la nuova azione politica, partendo dai territori che saranno il perno della nostra organizzazione e di lanciare una nuova stagione referendaria che consenta ai cittadini di essere protagonisti su ciò che li interessa, a partire dalla abrogazione del “rosatellum” eliminando le liste bloccate, fatte dai segretari di partito favorendo “amici/amiche e parenti” e consentendo ad ognuno di noi di scegliere liberamente i propri rappresentanti”.

Così Ignazio Messina, politico e segretario nazionale dell’Idv, in merito alla convocazione dell’Assemblea Nazionale fissata per il 16 giugno.

Commenta su Facebook