Nel mantovano sono circa 7.800 le persone che soffrono di disturbi legati al gioco d’azzardo (dati Libra Onlus 2019); 145 di queste sono seguiti dal Serd, mentre i rimanenti rifiutano o nascondono il problema, spesso distruggendo relazioni con familiari e amici. Questa l’stantanea del fenomeno del gioco d’azzardo in provincia di Mantova emersa nel corso del convegno “Come ce la giochiamo: l’azzardo tra politiche e pandemia” che si è svolto mercoledì 2 marzo nella Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi. Lo riporta altramantova.it.

Gli interventi inziali sono stati degli assessori del Comune di Mantova, Alessandra Riccadonna (Legalità) e Andrea Caprini (Welfare), e della referente del Tavolo No Slot di Mantova, Giuseppina Nosè.

“Il gioco d’azzardo è un fenomeno drammatico – ha detto l’assessore Riccadonna – che desta enorme preoccupazione. Dai dati risulta che, se le restrizioni del 2020 dovute alla pandemia pare abbiano in apparenza limitato il problema, il 2021 ha registrato un nuovo incremento, segno che il gioco d’azzardo rimane un danno per la collettività. Il Comune non può esimersi dal contrasto al fenomeno che comporta ripercussioni da un punto di vista sociale, economico, psicologico e colpisce tutte le fasce d’età, compresi i giovani. L’Amministrazione interviene specialmente su due aspetti: regolamentando il gioco d’azzardo e supportando chi soffre di ludopatia. Inoltre, l’Amministrazione comunale ha provveduto alla mappatura dei luoghi sensibili ed ha aperto un bando slot free per dismettere le macchinette. Tra i dati illustrati dall’assessore Riccadonna a livello locale e nazionale è emerso che nonostante il gioco d’azzardo abbia registrato una diminuzione nel 2020 rispetto al 2019, è comunque aumentato del 35% quello online, segnale che il fenomeno si adatta in base alle esigenze, anche pandemiche.

Il temi sono stati approfonditi, poi, dal moderatore dell’incontro Matteo Bassoli, ricercatore dell’Università di Padova, che ha dialogato con Giulia Migneco, autrice del libro “La pandemia da azzardo”, e Sara Rolando, ricercatrice Eclectica e curatrice del libro “Limitare l’azzardo”.

Il convegno è stato organizzato dal Comune di Mantova e l’associazione Avviso Pubblico in collaborazione con il tavolo “No slot”. Dati e informazioni si possono trovare sul sito Internet www.comune.mantova.it  alla voce Osservatorio alla Legalità.