Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Abbiamo visto sparire un tema che per noi nel Def deve essere molto chiaro: il tema della privatizzazione”, attraverso cui procedere “all’abbattimento del debito pubblico. Checche’ ne dica il segretario reggente del Pd Orfini, il tema della dismissione di asset non piu’ strategici dello Stato per abbattere debito pubblico e’ l’unico strumento che ci permette di avere risorse e chiedere flessibilita’ in Europa”.

Cosi’ il presidente dei deputati di Ap, Maurizio Lupi, al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (Lupi era accompagnato dalla capogruppo al Senato di Ap, Laura Bianconi). Inoltre, ha riferito ancora Lupi, “per quanto riguarda la manovrina da 3,4 miliardi, abbiamo detto con molta chiarezza che noi non accettiamo che ci sia un aumento di tassazione. Quindi non ci puo’ essere un aumento delle accise sullo zucchero, di cui si e’ parlato, mentre recupero di evasione, split payment, eventuali strade che riguardino i giochi o le sigarette possono essere previste”.

Lupi ha riferito che il capo del Governo ha preso atto delle richieste di Ap: “Il presidente del Consiglio – ha puntualizzato il capogruppo di Ap – e’ presidente di una coalizione, non e’ un monocolore Pd. E siamo convinti che sapra’ trovare una sintesi, come ha fatto fino ad adesso. Noi ci aspettiamo di trovare le questioni poste nel Def e nella manovra”.

Commenta su Facebook