“In questa fase di discussione della Legge di Bilancio, col fine di contrastare la spesa e le problematiche generate dal fenomeno del gioco, è necessario intervenire diminuendo in maniera concreta il c.d. Pay Out (ovvero il ritorno in vincite) agli avventori su alcune tipologie di gioco, come l’On Line che, in alcune occasioni, si attesta a circa il 90%.

Finalizzare gli interventi legislativi ad una maggiore tassazione solo e soltanto sugli apparecchi automatici (AWP etc.) non è sufficiente a contrastare il fenomeno. Altre questioni tuttavia andrebbero affrontate, come l’aggio sull’utile della vendita di alcune tipologie di gioco che l’attuale normativa offre agli esercenti/rivenditori e che va certamente ridimensionata”, così Filippo Torrigiani, Consulente Commissione parlamentare Antimafia.

Commenta su Facebook