“Si è criticata questa manovra dicendo che non ha obiettivi e non ha una mission. Ebbene io credo che una mission vi sia, ed è quella di migliorare la vita dei cittadini stando dalla parte dei cittadini e non delle grandi aziende. Le uniche vere tasse che abbiamo in questa manovra sono a carico degli operatori del gioco d’azzardo, dei concessionari autostradali e aeroportuali e dei colossi del web”.

Lo ha detto in Aula al Senato la relatrice Rossella Accoto (M5S) durante la discussione sulla legge di bilancio.

Il relatore di minoranza Dario Damiani (Fibp-Udc): “Ci sono tasse che vanno dai giochi, ai tabacchi e alle imposte di bollo, che genereranno 1,1 miliardi di euro”.