“La manovra ha due obiettivi: sostegno e rilancio dell’economia italiana. Abbiamo elaborato un progetto che guarda a restituire fiducia e sviluppo al paese e che riguarda breve, medio e lungo periodo. Non prevediamo aumenti di tasse, una scelta precisa, indirizzo politico che abbiamo perseguito fino all’ultimo. Abbiamo disposto la sospensione dei pagamenti delle cartelle esattoriali, partiranno all’inizio del prossimo anno. Bloccati anche pignoramenti di stipendi e pensioni”. E’ quanto afferma il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, sulla legge di bilancio 2021.

Tra le misure ‘raccomandate’ anche interventi di contrasto all’evasione fiscale. Tra questi si parla di rafforzare “gli strumenti di contrasto alle frodi nel settore dei carburanti, alle illegalità nel settore dei giochi e alla contraffazione di marchi, brevetti e disegni industriali del Made in Italy. In particolare per il contrasto all’illegalità nel settore dei giochi è previsto un Disegno di Legge di riordino di tale settore”.

“Il piano Italia cashless partirà già da dicembre per un sistema più digitale e trasparente con vantaggi sia per i consumatori che per i commercianti” ha aggiunto il Premier.  Questo “consentirà a tutti gli acquirenti che acquistano con carte e app rimborsi sino al 10%, con un super cashback fino a 3mila euro per chi userà la carta e con la lotteria degli scontrini”, il tutto “senza svantaggiare chi, per ragioni personali, resta legato all’uso del contante”.

Da gennaio scatterà anche la lotteria degli scontrini, con premi che, per chi paga con le carte, arriveranno fino a 5 milioni. Per partecipare in questo caso bisognerà registrarsi nell’apposito sito e mostrare all’esercente il Codice lotteria, come si fa ora con il codice fiscale per le spese sanitarie. Ci saranno 7 estrazioni settimanali da 5mila euro, tre premi da 30mila euro ogni mese e 1 premio l’anno da 1 milione. A queste estrazioni ordinarie si aggiungeranno quelle ‘zeroscontrini’, che premiano sia il consumatore sia i negozianti. In questo caso ci saranno 15 premi da 25mila euro (5mila euro per gli esercenti) alla settimana, 10 estrazioni al mese da 100mila euro (20mila per gli esercenti), e, appunto, una estrazione l’anno da 5 milioni, con un premio da 1 milione che andrà all’esercente.