“Gli 8 arresti di oggi a Palermo confermano la capacità delle mafie di insediarsi nel gioco e nelle scommesse legali che rischiano di diventare un gigantesco strumento di riciclaggio grazie a aziende intestate a insospettabili colletti bianchi. Oggi non basta complimentarsi con la Guardia di Finanza per l’importante operazione che ha portato al sequestro di 40 milioni e 8 società, tra cui 5 concessionarie. Serve fare di più per permettere alle forze dell’ordine di verificare sempre meglio la provenienza e i flussi finanziari delle aziende che gestiscono le scommesse e il gioco, le relazioni e gli intrecci dei soci. Servono norme più rigorose per controllare le società che si propongono per ottenere le concessioni. La tracciabilità del denaro è il nodo decisivo, insieme alla trasparenza degli assetti proprietari. Con la commissione Antimafia abbiamo nella scorsa legislatura avanzato proposte precise, contenute oggi in alcuni progetti di legge. È ora di concretizzare misure efficaci da subito, già in relazione alle prossime concessioni”. Così Franco Mirabelli (nella foto), vice presidente dei senatori del Pd e capogruppo del in commissione Antimafia.