“La ludopatia rappresenta un problema sempre più allarmante. Una vera e propria “dipendenza comportamentale”, in grado di compromettere in maniera significativa ogni aspetto della vita delle persone che ne sono affette; dalle relazioni al lavoro passando, in generale, per la sfera familiare e sociale. Considerando che il gioco d’azzardo patologico colpisce maggiormente adolescenti e studenti universitari, capaci di investire anche ingenti somme sulle piattaforme online, in ambito comunale è quanto mai urgente l’approvazione di un regolamento che vada a modificare e completare quello già esistente da oltre vent’anni. In qualità di consigliere comunale di Maddaloni (CE), presenterò in Commissione una bozza di regolamento di prevenzione e contrasto alle patologie del gioco d’azzardo. Un vero e proprio impegno sociale, in cui l’Amministrazione è chiamata a garantire la diffusione del gioco lecito sul proprio territorio e nei locali ove esso si svolge. Riducendo gli effetti pregiudizievoli per la salute pubblica, le fasce più deboli e maggiormente vulnerabili della popolazione”. Così in una nota il consigliere comunale di Maddaloni (CE), Giovanni Ventrone.

Articolo precedenteGiuliano Esposito nuovo dirigente dell’Ufficio Antifrode e Laboratorio della Direzione Adm Lazio e Abruzzo
Articolo successivoRimini, contributi a fondo perduto per gli operatori economici che rinunciano alle slot