slot
Print Friendly, PDF & Email

Preso atto della lettera ricevuta da alcuni sindaci e consiglieri comunali da parte di alcuni esercenti che intendono opporsi al nuovo codice di regolamentazione per l’uso delle slot, rispondiamo chiedendo alle amministrazioni di accelerare approvando subito senza tentennamenti la delibera e a disporre l’ordinanza!

I costi sociali, sia in termini umani che economici di tali attività, sono fino ad oggi stati pagati dall’intera società, quindi ci fa sorridere la lettera che parla di decine di attività che prevedono di essere sfavorite dalla nuova norma.

Sollecitando a gran voce anche l’associazione commercianti perché prenda una posizione chiara e determinata in merito al tema. Luino, come capofila della nuova strategia no slot e tra le cittadine più segnate dalla piaga del gioco d’azzardo, dovrà essere di esempio per gli altri comuni.

Anche se in questo consiglio comunale con nostro disappunto non è stata portata al voto la ben fatta delibera no slot, saremo accanto all’assessora Franzetti, affinché abbia il sostegno per presentarlo nella prossima occasione.

La nostra linea insiste peraltro quanto quella perseguita dal Governo col decreto Dignità.
Non dimentichiamo che a Luino il nostro MoVimento è per primo intervenuto con la campagna No Slot Area che con un adesivo applicato ai locali no slot dava il merito di non avere al proprio interno le macchinette.

Gianfranco Cipriano
Giorgio Bosoni
Federico Parini
per Luino 5 Stelle

Roberto Cenci
Portavoce M5S Regione Lombardia

Niccoló Invidia
Portavoce M5S Camera

Gianluigi Paragone
Portavoce M5S Senato

Commenta su Facebook