Ludopatia in Molise, carenza di personale presso i Serd: approvata mozione Romagnuolo (FdI) su ulteriore assunzione di assistenti sociali e psicologi

Questa volta l’ok incassato da Aida Romagnuolo, consigliera regionale di Fratelli d’Italia in Molise, riguarda la più generale carenza di personale presso i Serd locali e la mancanza di sicurezza nei medesimi centri. Nell’ultima seduta dell’Assise, infatti, è stata discussa e approvata la mozione in cui Romagnuolo chiedeva una ulteriore assunzione di assistenti sociali e psicologi, in buona parte già avvenuta, ed il reclutamento di una guardia giurata a presidio del servizio che si occupa spesso di casi difficili. Dunque più sicurezza in siti sensibili. Tutte urgenze emerse in occasione delle riunioni del Comitato consultivo sul gioco d’azzardo da poco tempo presieduto dalla Romagnuolo.

“Per le assunzioni dei singoli professionisti – ha ricordato Aida Romagnuolo – ci sono a disposizione delle risorse ministeriali, notevoli somme che, se non spese, sono destinate ad essere restituite. Ad oggi un riscontro c’è stato da parte dell’Asrem che ha provveduto a nuovi contratti sia per assistenti sociali che per psicologi, ma servirebbe fare di più per garantire il corretto proseguo delle attività e cioè, raccogliere dati certi sulla ludopatia e cercare di combattere il fenomeno. Infine – ha concluso Romagnuolo – andrebbe garantita maggiore sicurezza in quelli che sono da definirsi realtà sensibili. A tal proposito il mio impegno andrà avanti e presto il Comitato consultivo da me presieduto tornerà a riunirsi”.

Articolo precedenteMipaaf, firmato il decreto di ricostituzione del Comitato di coordinamento tecnico-operativo relativo al Protocollo d’intesa siglato nel 2019 con la Fise
Articolo successivoSlot e tassa 500 milioni: spetta al gestore degli apparecchi anche il recupero delle somme dovute dagli esercenti