Print Friendly, PDF & Email

Il governo socialista alla guida della Spagna ha raggiunto un accordo sul bilancio con la formazione anti-austerity Podemos, che dovrebbe assicurare all’esecutivo di restare al potere fino alla naturale scadenza della legislatura, a metà 2020.

La sinistra di lotta che dà i voti a quella di governo e in cambio le scrive la manovra: patrimoniale, aumento del salario minimo, Tobin tax, lotta all’evasione, politiche per la casa, parità di genere ma anche lotta al gioco d’azzardo patologico e restrizioni alla pubblicità.

Succede in Spagna, dove giovedì scorso Pedro Sanchez e Pablo Iglesias hanno firmato un accordo sui Presupuestos, la legge di Bilancio per il 2019, che potrebbe trasformarsi in un’alleanza fino a fine legislatura. I

l premier socialista e il leader di Podemos hanno presentato 50 pagine di documento – dal titolo “Manovra per uno Stato sociale” – che include misure in materia di contrasto al gioco patologico.

Il punto 13 riguarda infatti gioco d’azzardo e scommesse online. L’obiettivo è quello di proteggere la cittadinanza dalla dipendenza dal gioco d’azzardo, le scommesse e la ludopatia. “Negli ultimi anni, ci sono state molte forme di gioco d’azzardo online che utilizzano formule pubblicitarie molto aggressive legate all’immagine di personaggi famosi, solitamente atleti di successo, o bonus di accesso gratuito. Inoltre, è sempre più comune che le trasmissioni di calcio o di pallacanestro siano bombardate di annunci che offrono scommesse live, rendendo questa attività molto accessibile a tutti i tipi di persone, compresi i minori, generando seri problemi di dipendenza e il gioco d’azzardo. È essenziale correggere questa situazione e per questo motivo è stato concordato:

13.1 Di approvare una regolamentazione della pubblicità del gioco d’azzardo online e delle scommesse a livello statale simile a quella dei prodotti di tabacco.

13.2 Valutare l’inclusione nel quadro regolamentare per il gioco d’azzardo e le scommesse on-line , la gestione e la limitazione del consumo di giochi per rafforzare la consapevolezza di sé, prevenire e, se il caso , identificare schemi di gioco problematici, migliorando la protezione dei consumatori.

13.3 incoraggiare e rafforzare il coinvolgimento e il sostegno degli operatori del gioco d’azzardo e delle scommesse nello sviluppo di campagne di informazione, di prevenzione, di sensibilizzazione e riparare i possibili effetti indesiderati del gioco d’azzardo.

13.4 Destinare una percentuale della tassa pagato dagli operatori di gioco on-line alle iniziative di prevenzione, di sensibilizzazione, di intervento e di controllo, nonché il trattamento degli effetti negativi del gioco d’azzardo.

Commenta su Facebook