“E’ importante la separazione netta tra i giochi di talento e quelli d’azzardo. La problematica della ludopatia investe tutto il territorio nazionale e in riferimento a questo il Governo sta studiando ormai da alcuni mesi una serie di iniziative e soluzioni per tentare di frenare un processo che rischia di diventare particolarmente pericoloso e difficilmente arrestabile. Iniziative saranno portate avanti non solo nella città dell’Aquila ma in tutta la regione Abruzzo. Il Governo sarà presente a sostengo delle iniziative che il territorio porterà avanti”.

Lo ha detto il deputato Luigi D’Eramo (Lega) intervenendo al convegno dal titolo “La ‘potenza del talento’ per combattere la ludopatia”, tenutosi all’Auditorium del Parco del Castello dell’Aquila.

Per il vice presidente del consiglio regionale dell’Abruzzo, Emanuele Imprudente: “La ludopatia è un problema che interessa questa città. Stiamo cercando di affrontarlo a livello comunale. Come Regione c’è già una legge, ma è un argomento che andremo sicuramente a rivisitare, consci che si tratta di un problema per il quale deve esserci un approccio scientifico e verso il quale va data una prospettiva di soluzione. Può esserci un approccio al gioco che non sfoci nella malattia”.