bilancio
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “L’idea non è nuova, viene dalla Cina ed è più che apprezzabile”. Così Confimi Industria in audizione presso le Commissioni Bilancio riunite (V Camera e V Senato), nell’ambito dell’attività conoscitiva preliminare all’esame del disegno di legge recante bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019, in merito all’introduzione della lotteria dello scontrino.

“Potrebbe essere molto efficace e nemmeno particolarmente invasiva, giacché viene lasciata al consumatore la possibilità di scegliere se far indicare sullo scontrino o meno, in questo caso rinunciando all’estrazione, il proprio codice fiscale” ha proseguito Confimi Industria.

Per l’Ugl “la previsione di una lotteria a premi una iniziativa che surroga, in maniera sicuramente originale, il criterio del contrasto di interessi, il quale, se applicato, avrebbe sicuramente un costo maggiore per le casse dello Stato”. Il sindacato ha chiesto poi di “valutare quanto questa misura contribuirà a far emergere il sommerso”. Quanto alla gara per il SuperEnalotto, “possono partecipare anche soggetti non nazionali, ma comunque con sede legale in uno degli Stati dello Spazio economico europeo”.

Commenta su Facebook