“Come valuti i risultati finora raggiunti dalla lotteria degli scontrini in termini di riduzione dell’evasione, in particolare dell’Iva, anche al fine di considerare la possibilità di semplificarne la partecipazione e di introdurre la lotteria istantanea con estrazione e vincita immediata, similmente a quanto già avviene con le altre lotterie nazionali ad estrazione istantanea (gratta e vinci)”. E’ quanto chiede il deputato del PD, Gian Mario Fragomeli (nella foto), in un’interrogazione a risposta in Commissione presentata alla Camera e rivolta al Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Si legge nell’interrogazione: “Con la pubblicazione il 30 gennaio 2021 del provvedimento congiunto dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle entrate sono state fissate le regole per il funzionamento della cosiddetta lotteria degli scontrini, istituita dalla legge di bilancio 2017, e successivamente modificata dalla legge di bilancio 2021; in particolare dal 1o febbraio 2021 possono partecipare alla lotteria nazionale tutte le persone maggiorenni residenti in Italia che, fuori dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione, acquistano, pagando con mezzi elettronici, beni o servizi per almeno un euro di spesa presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi; per partecipare è sufficiente mostrare al momento dell’acquisto il codice lotteria che si può ottenere inserendo il proprio codice fiscale sul Portale della lotteria; lo scontrino elettronico che l’esercente invia telematicamente produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro; sono previste estrazioni, settimanali, mensili e annuali che premiano il venditore e l’acquirente con premi da 10.000 euro per chi compra e 2.000 euro per chi vende fino a un premio annuale da 5 milioni di euro per chi compra e 1 milione di euro per chi vende; l’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha reso noto che la lotteria ha distribuito fino ad agosto premi a circa mille fortunati estratti per 15,6 milioni di euro e che i corrispondenti pagamenti saranno completati entro il mese di settembre; a giudizio dell’interrogante, un intervento normativo che introduca una ulteriore lotteria istantanea con probabilità di vincita più elevate e premi di importo massimo fino a 100 euro e l’eliminazione delle difficoltà connesse all’esibizione all’atto dell’acquisto del codice lotteria, prevedendo una semplificazione che integri, all’atto del pagamento, su scelta del contribuente, attraverso l’utilizzo dell’App IO, i dati della carta di pagamento con il codice lotteria, potrebbe migliorare i risultati e favorire il buon esito della lotteria”.