“Siamo preoccupati per il nostri negozi di vicinato e ci batteremo a tutti i livelli (dal nazionale al locale) per ottenere parità di regole per poter competere sullo stesso piano con la Gdo e le vendite on line. Da tempo chiediamo, a tutela del consumatore, una regolamentazione regionale che disciplini l’attività dei grandi outlet così come l’introduzione di un’adeguata web tax che ristabilisca, almeno in parte, lo squilibrio evidente in tema di oneri fiscali oggi esistente fra i colossi dell’on-line ed i negozi di vicinato.

Advertisement

Senza contare il carico sempre più pesante dal punto di vista normativa che prevede dal prossimo luglio l’introduzione della lotteria degli scontrini, come se i negozianti non ne avessero avuto già abbastanza in questi ultimi mesi. Sarà un’ulteriore battaglia contro questo meccanismo farraginoso allo scopo di ridurre la burocrazia ed ottenere la semplificazione delle vendite al dettaglio senza inutili vincoli legati a complicati e poco comprensibili meccanismi proprio come la lotteria degli scontrini”.

Lo ha detto il presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara e Federazione Moda Italia, Giulio Felloni.