“L’ultima invenzione, ma speriamo non entri davvero in vigore, è la lotteria degli scontrini: cosa si vuol fare del commercio, farlo diventare una sala da gioco, con ripercussioni estremamente negative, anche come immagine? Sulle imprese grava un peso sempre maggiore, di tasse, burocrazia e complessità. Altro che lotteria!”. Lo ha detto Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Torino.

“Capisco l’introduzione dello scontrino fiscale per combattere l’evasione, ma forse questa andrebbe cercata soprattutto da un’altra parte: le nostre imprese stanno chiudendo perché non ce la fanno più. Quelli che evadono, sono quelli che si fanno i soldi, non quelli che abbassano la serranda per disperazione. Inutile continuare a vessare la piccola impresa, ormai è una persecuzione” ha aggiunto in un’intervista a nuovasocieta.it.