“E’ buona cosa non dare per assodato ciò che assodato non è – dichiara il presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin – e comunque un commento pertinente sulla manovra del governo si potrà fare solo a bocce ferme”.

In merito alle sanzioni nei confronti di chi rifiuta la lotteria degli scontrini ha spiegato: “Le sanzioni alte o basse – precisa il presidente dell’Ascom Confcommercio – non sono un problema. Se si ritiene che gli scontrini lotteria possono essere un deterrente contro l’evasione, va bene. Il problema semmai sono le complicazioni che sorgeranno alle casse nel momento in cui, in assenza di lettori a barre, il commerciante dovrà digitare il codice fiscale del cliente. Mi immagino già le file nei momenti di massima affluenza”.