lotteria scontrini

Nicola Zarrella, presidente di Euroimprese Commercio che rappresenta circa 20mila piccole e medie aziende, con una buona rappresentanza di ambulanti, contesta la «lotteria degli scontrini» o le sanzioni in vista per i commercianti.

«A parte che – sottolinea Zarrella – chi vuole partecipare alla lotteria dovrà fornire il codice fiscale per essere rintracciato dal Fisco, non sarà un incentivo per chi non vuole essere tracciato, ma gli ambulanti non sono dotati di macchinette con l’alfanumerico, bisognerà acquistare nuovi apparecchi e dedicare una persona all’inserimento dei dati per scontrini di pochi euro e durante mercati che si svolgono 5/6 ore al giorno».

Commenta su Facebook