Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte (nella foto), in un’intervista alla Stampa è intervenuto sul tema della moneta elettronica, “è una riforma su cui mi sono impegnato personalmente. Dal primo dicembre è previsto un cashback, cioè un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3000 euro: più usi la carta e più guadagni. Ma non solo. Il famoso bonus befana, che da oggi si chiamerà super cashback, sarà di 3000 euro l’anno. “Lo abbiamo ribattezzato così perché – esattamente come il cashback – sarà rimborsato ogni sei mesi. I 100mila cittadini che useranno maggiormente la carta – cioè faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa – avranno un rimborso di 3000 euro l’anno. Inoltre, ci saranno fino a 50 milioni di euro in palio con la lotteria degli scontrini, solo per chi usa la moneta elettronica”.

Il premier ha inoltre assicurato che la riforma fiscale si farà entro fine anno: “Le do una notizia; la vareremo entro dicembre. Siamo già al lavoro per una riforma del fisco che ci permetta di arrivare a un sistema più equo ed efficiente, a vantaggio di cittadini e imprese. Da troppi anni su questo tema abbiamo ascoltato solo annunci, è il momento di agire”.