Il Consigliere Regionale con delega alle attività produttive Gianmarco Senna ha incontrato i rappresentanti degli operatori del Gioco Legale.
Il settore è sottoposto ad un forte stress in quanto con l’ordinanza 620 dal 17 ottobre è stata imposta la chiusura a tutte le sale giochi, scommesse, slot e Bingo. Il settore conta solo in Lombardia 1000 aziende, 5000 dipendenti diretti per un indotto pari a circa 20.000 lavoratori che ora vedono minacciato il proprio futuro. Senna ha ascoltato le preoccupazioni degli operatori e si è impegnato a portare in Consiglio regionale il messaggio degli operatori con l’obiettivo di tutelare l’occupazione e il futuro delle aziende. Sul tavolo di discussione è stata vagliata l’ipotesi di studiare un nuovo protocollo di sicurezza volto a permettere l’apertura delle sale che sono il presidio del gioco lecito sul territorio.
L’intento comune è riuscire a fare collimare la tutela della salute con la tutela del lavoro.