lombardia
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Lombardia, cresce la raccolta di gioco d’azzardo. Nell’ultimo anno gli abitanti della regione hanno puntato al gioco legale 18,1 miliardi di euro (comprese le quote redistribuite in vincite) contro i 17,5 miliardi del 2016.

Si tratta di un incremento del 3,11% in un anno in una Regione dove, va precisato, è stata approvata una legge, nell’ottobre 2013, che introduce forti restrizioni alle slot, gli apparecchi a vincita limitata. Lege modificata successivamente per vietare l’installazione degli apparecchi nei locali pubblici vicini ai luoghi sensibili. Secondo quanto dichiarato dagli stessi amministratori nell’ultimo anno con la legge di Regione Lombardia, le slot machine sono calate sul territorio regionale del 10%. Ma evidentemente non la spesa per il gioco d’azzardo che è stata dirottata su altre offerte.

Da un’analisi sulle singole province emerge che a Pavia la raccolta di gioco ha registrato un incremento del 3,93%, a Cremona un calo del 2,5%, a Manotova +3,6%, a Sondrio +1,1%, a Como +4,4%, a Lodi +1,8%, Monza Brianza +4,4%, Varese +2,5%, Bergamo +2%, Milano +3,6%, Brescia +3%, Lecco +1,5%.

Complessivamente le giocate sono aumentate di circa 550 milioni di euro.

Da una analisi delle giocate per tipologia di canale, ovvero gioco fisico e gioco online, emerge che la raccolta su canale fisico a livello regionale è rimasta pressochè invariata, ovvero poche migliaia di euro in meno, mentre ha registrato un incremento quella online. Va detto che il canale fisico terrestre con comprende solo le slot e vlt, ma anche scommesse, lotto, lotterie istantanee e bingo.

Commenta su Facebook