Bocciato, almeno per adesso, dall’amministrazione comunale il progetto del parco delle onde all’interno dell’ippodromo Caprilli di Livorno riparte dal basso. Con una petizione popolare aperta quattro giorni fa su Change.org, indirizzata al sindaco di Livorno Luca Salvetti e al Comune. A lanciare la raccolta firme alcune delle principali associazioni di surf cittadine: Radical Factory, Sons of the Ocean, Centro Surf Tre Ponti e Sea Adventures Surf School. Scrivono nel manifesto di presentazione gli organizzatori. «A seguito della bocciatura, da parte dell’amministrazione del Comune di Livorno, del progetto per la riqualificazione dell’ippodromo Caprilli mediante la realizzazione di uno wave park, il parco delle onde, per la pratica del surf, si è creata una protesta sui social alla quale il sindaco ha concesso la possibilità di dare ascolto».

L’obiettivo è chiaro: «In attesa dell’appuntamento per esporre le nostre ragioni, abbiamo deciso di lanciare questa petizione per presentarci con alle spalle un quadro dei consensi che questo progetto potrebbe raccogliere. Un grazie a tutti gli sportivi e amanti del surf che lasceranno una firma per poter coronare il sogno di una Nazione senza Oceano». E’ quanto si legge su Il Tirreno.