“Quest’anno, la Giunta ha stanziato 60 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente per le misteriose funzioni di A.Li.Sa, che avrebbe il compito di raccordare e coordinare le cinque Asl liguri, funzione che prima veniva espletata a costi infinitamente inferiori dall’Agenzia regionale sanitaria (ARS) che è stata di fatto soppiantata per dar vita all’ennesimo poltronificio.

Advertisement

Fondi ingenti che avrebbero potuto essere destinati meglio: non sono certo stati stanziati per l’assunzione di operatori socio-sanitari, nonostante la Liguria sia in attesa di un concorso da oltre 2 anni non solo per gli OSS, ma anche per gli infermieri e lo stesso personale medico”.

Così la capogruppo M5S in Regione Alice Salvatore sul Consiglio regionale tenutosi ieri.

“Nella sua risposta, l’assessore Viale ha enumerato una serie di servizi dovuti e ovvi, alcuni dei quali resi possibili grazie ai fondi nazionali. Fondi che poi vengono messi nel bilancio regionale: tra questi, il contrasto alla patologia del gioco d’azzardo. Mentre nella realtà questa Giunta si rifiuta di applicare e rendere finalmente vigente la legge regionale emanata proprio per contrastare il gioco d’azzardo”.