“Smentendo i proclami della campagna elettorale, il governo gialloverde si inchina alla lobby del gioco d’azzardo. Le critiche ai governi precedenti si sono sciolte come neve al sole: evidentemente Di Maio e Salvini si sono accorti che il gioco d’azzardo rende un miliardo di euro al mese, quindi non sarebbe possibile fare a meno di quel gettito fiscale. Che fine hanno fatto le promesse e gli impegni del contratto di governo? Sembra che nessun esecutivo, e tantomeno questo, riesca a rinunciare all’apporto economico dei signori del gioco d’azzardo, che oltre a essere stati dei grandi evasori fiscali oggi diventano potentati che condizionano pesantemente la politica, sia nazionale sia regionale”. Con queste parole il capogruppo di Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria Gianni Pastorino e il consigliere regionale Francesco Battistini commentano la proroga del governo Lega-5Stelle alle slot, inserita con un blitz nella discussione sulla Legge di Bilancio.

“In Italia assisteremo a un’escalation del gioco d’azzardo, con inevitabili ripercussioni sulla salute e sulla sicurezza dei cittadini. Una situazione cui noi, come Rete a Sinistra, cerchiamo di far fronte con gli strumenti che abbiamo. Presenteremo infatti un emendamento al prossimo bilancio regionale per costituite un fondo, gestito dalle ASL, a favore delle vittime di ludopatia –evidenziano Pastorino e Battistini -.

Commenta su Facebook