Scatterà il divieto di vendita di ‘gratta e vinci’ all’interno del punto vendita e nei reparti dell’ospedale Sant’Andrea della Spezia. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale stamani a Genova in Consiglio regionale rispondendo a un’interrogazione dei consiglieri Gianni Pastorino e Francesco Battistini (Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria).

“Abbiamo inviato una diffida alla vendita di ‘gratta e vinci’ e la Asl5 si è detta disponibile nelle prossime procedure a evidenza pubblica a inserire nel contratto il divieto di vendita di prodotti da lotteria – ha detto Viale -. L’autorizzazione alla distribuzione era stata data molti anni fa quando non c’era una grande sensibilità al tema del gioco d’azzardo” riporta l’Ansa.

Pastorino e Battistini chiedono di “avviare una ricognizione in tutte le strutture sanitarie liguri visto che il contrasto alla ludopatia deve avvenire anche negli ospedali. Un ottimo risultato – hanno sottolineato -. Venuta a conoscenza del problema grazie alla nostra denuncia, la direzione ha inoltrato diffida all’esercente. Non solo, l’assessore assicura che nelle prossime gare d’appalto sarà inserito l’espresso divieto alla vendita di ‘gratta e vinci’ e di altri prodotti legati al gioco d’azzardo”.