Firmata la nuova ordinanza della Regione Liguria su centri estivi, giostre, trenini per turisti, centri sociali e aggregativi, circoli, teatri (solo per prove e allestimenti).

«È l’ultimo passaggio prima della auspicata riapertura delle regioni dal 3 giugno», afferma il governatore ligure Giovanni Toti. L’ordinanza riguarda giostre, trenini turistici, parchi divertimenti, luna park, centri culturali e ricreativi attività delle guide turistiche, escursionistiche e alpine, informatori scientifici del farmaco, accesso nei teatri (la cui apertura è prevista per il 15 giugno) e agli altri luoghi di spettacolo per gli operatori per tutte le attività connesse alla programmazione (prove/costruzione di scene/realizzazione costumi ecc..) oltre che per interventi di manutenzione e di sanificazione.

Il presidente della Regione Toti ha ricordato che si tratta dell’ultimo importante provvedimento sulle riaperture prima della scadenza del DPCM, la sera del 2 giugno, e della riaperture totale delle attività dal 15 giugno in poi.