Introdurre una gaming tax di 250 euro per ciascuno degli esercizi pubblici che intendono offrire servizi di gioco attraverso Awp e vlt.

E’ uno degli emendamenti presentati dal Psi alla legge di Bilancio. La misura dovrebbe garantire maggiori entrate per 90 milioni di euro.

Per i promotori la tassa serve per scongiurare l’aumento indiscriminato di apparecchi che erogano denaro, sopratutto quelli posizionati vicino a scuole e centri per anziani, per combattere la ludopatia.