E’ ufficialmente partita la corsa agli emendamenti alla Legge di Bilancio 2022. Non potevano mancare le proposte in materia di giochi, scommesse, slot e Bingo.

Reca la firma di Franco Mirabelli, PD, un emendamento in materia di concessioni per il gioco pubblico.. Come è noto infatti una delle questioni più urgenti da risolvere è proprio quella delle scadenze delle concessioni di gioco pubblico e quindi, la messa al bando delle nuove.

L’emendamento sulla proroga per le slot e le videlotterie

Il senatore Mirabelli ha presentato una dettagliata propost nella quale si ipotizza la proroga onerosa per slot e videolotterie per 0,35 euro nel primo caso e 3 euro nel secondo.

Al fine di consentire l’attribuzione delle concessioni relative al gioco mediante apparecchi di cui all’articolo 110- si legge nel testo che Jamma ha potuto visionare in anteprima- , comma 6, lettere a) e b), del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, la durata delle vigenti concessioni relative alla gestione della rete telematica del gioco lecito di cui all’articolo 14-bis, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 640, attribuite a seguito della procedura di gara prevista dall’articolo 24, comma 35, del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 è prorogata fino alla data di sottoscrizione delle nuove concessioni di cui al comma 1, previo versamento, da parte dei concessionari, di una somma così determinata, a partire dal 1 aprile 2022:

  1. 0,35 centesimi di euro al giorno per ciascun apparecchio di cui al predetto articolo 110, comma 6, lettera a), collegato alla rete telematica del concessionario;
  2. 3 euro al giorno per ciascun apparecchio di cui al citato articolo 110, comma 6, lettera b), collegato alla rete telematica del concessionario“.