La Legge di Bilancio è al vaglio del Consiglio dei Ministri che si sta tenendo in queste ore. Il provvedimento ha subìto, negli ultimi giorni, tre  revisioni del testo.

Confermate, secondo il testo che Jamma ha potuto visionare e che corrisponde alla versione approdata oggi in Consiglio dei Ministri, le misure previste per il comparto delle sale Bingo.

Il primo comma della proposta normativa è finalizzato a posticipare di 24 mesi la scadenza per indire la gara per le concessioni, in considerazione della finalità di consentire agli attuali titolari di concessione di poter disporre di un congruo lasso di tempo per poter recuperare i livelli economico finanziari precedenti la pandemia e, quindi, sostenere gli impegni anche economici collegati alla procedura di assegnazione delle nuove concessioni.

“Le difficoltà finanziarie conseguenti a detta situazioni hanno comportato, nel corso del 2020, una contrazione nelle entrate relative al pagamento del canone mensile di proroga delle concessioni Bingo, dovuta al mancato o parziale pagamento delle mensilità da parte di un cospicuo numero di concessionari.

L’intervento legislativo previsto nel secondo comma mira a consentire ai concessionari del gioco del Bingo di poter versare all’Erario le somme, relative ai canoni mensili, che non sono state versate nel corso del 2020, mediante il pagamento di diciotto rate mensili di pari importo, con debenza degli interessi legali calcolati giorno per giorno, a decorrere dal mese di luglio 2021 e fino al mese di dicembre 2022”.

La proposta normativa inserita nel terzo e nel quarto comma è volta a consentire ai titolari di concessioni Bingo di poter versare all’Erario una parte degli importi dei canoni di concessione, pari a euro 2.800 mensili, per i primi sei mesi dell’anno 2021; la differenza è rateizzata con diciotto versamenti mensili di pari importo, con debenza degli interessi legali calcolati giorno per giorno, a decorrere dal mese di luglio 2021 e fino al mese di dicembre 2022.

Questa proposta di intervento normativo è volta a consentire ai concessionari del Bingo di poter rinviare il pagamento di una parte del canone mensile quale misura di sostegno a fronte delle criticità finanziarie conseguenti alla pandemia.

 

Relativamente allo stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze e disposizioni relative, è previsto che il Ministro dell’economia e delle finanze, con propri decreti, provveda, nell’anno finanziario 2021, all’adeguamento degli stanziamenti dei capitoli destinati al pagamento dei premi e delle vincite dei giochi pronostici, delle scommesse e delle lotterie, in corrispondenza con l’effettivo andamento delle relative riscossioni.