La bozza della Legge di Bilancio 2021 prevede una modifica al registro degli operatori del gioco, introdotto con lo stesso provvedimento del 2019. Nello specifico si chiarisce che, oltre ad altri, i soggetti tenuti all’iscrizione sono : 1) produttori e 2) proprietari degli apparecchi di cui all’articolo  110, comma 7, lettere a), c), c-bis) e c-ter), del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773; 3) possessori o detentori a qualsiasititolo degli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 7, con esclusivo riferimento a quelli che possono distribuire tagliandi direttamente e immediatamente dopo la conclusione della partita”.

Advertisement

Vengono inclusi tra gli operatori obbligati all’iscrizione i concessionari delle lotterie istantanee.

A decorrere dalla data di istituzione del registro , e comunque dal 150esimo giorno successivo all’entrata in vigore del decreto l’elenco Ries precedente cessa di avere efficacia.

La disposizione – si legge nella relazione- propone di rettificare alcuni passaggi poco chiari della norma originaria che potrebbero creare contenzioso nella sua applicazione concreta e di integrarne il
contenuto per garantire omogeneità fra i diversi ambiti di gioco, con l’obiettivo di aumentare la sicurezza e la legalità del settore e l’affidabilità degli operatori.