Fratelli d’Italia firma una proposta di emendamento al testo del Pdl Collegato alla Legge di Bilancio in base alla quale si modifica la disposizione per far slittare l’entrata in vigore della norma che impone l’adeguamento al distanziometro per gli esercizi che hanno al loro interno apparecchi da intrattenimento a vincita limitata.

La proposta è quella di far slittare il termine ultimo di 24 mesi, rispetto alla scadenza attuale.

Alessandra Troncarelli, assessore alle politiche sociali della Regione Lazio, nel corso delle audizioni in Commissione Bilancio sulla proposta di legge “Disposizioni collegate alla legge di stabilità regionale 2021 e modificazioni di leggi regionali” aveva spiegato che nel provvedimento della Giunta Regionale è già stata prevista la proroga di un anno per l’entrata in vigore del “distanziometro” di 500 metri disposto per sale e apparecchi da gioco. «Il termine di cui sopra, in scadenza il prossimo settembre, viene prorogato a settembre 2022 – ha detto Troncarelli – stante il fatto che l’evento pandemico si è protratto nel periodo previsto per l’adeguamento alla norma regionale ed è coinciso con l’entrata in difficoltà economica proprio delle attività commerciali a cui si chiede l’adeguamento in oggetto”.

L’emendamento del Gruppo FdI potrebbe concedere 12 mesi in più agli operatori. (nella foto il consiglire Sergio Pirozzi, uno dei firmataria dell’emendamento)