regione lazio
Print Friendly, PDF & Email

Lazio. A partire da domani, 23 ottobre, saranno in vigore le nuove norme in materia di regolamentazione del gioco d’azzardo in tutto il territorio della Regione Lazio.

Il provvedimento inserito nella Legge regionale di Semplificazione apporta modifiche alla legge regionale 5 agosto 2013, n. 5 “Disposizioni per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico” e successive modifiche.

Nello specifico “è vietata l’apertura di nuove sale gioco che siano ubicate ad una distanza inferiore a cinquecento metri da aree sensibili, quali istituti scolastici di qualsiasi grado, centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente dai giovani, centri anziani, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale o luoghi di culto”.

Secondo quanto prevede la normativa regionale “I comuni possono individuare altri luoghi sensibili oltre a quelli previsti al comma 1, tenendo conto dell’impatto sul territorio, della sicurezza urbana, dei problemi connessi con la viabilità, dell’inquinamento acustico e del disturbo della quiete pubblica”.

Commenta su Facebook