Il dottor Domenico Faggiani, Responsabile Tavolo nazionale Anci problematiche del gioco, ha partecipato oggi alla riunione dellla commissione Welfare e Attività produttive del Comune di Latina sulla revisione del regolamento sulle sale giochi e dei giochi leciti.

Il Comune ha infatti deciso di incidere sulla dipendenza del gioco d’azzardo patologico attraverso restrizioni di orario.

Advertisement

Per affrontare questo tema l’amministrazione ha convocato anche i rappresentanti del settore gioco lecito, per ascoltare le loro posizioni e istanze.

Gli imprenditori hanno sottolineato la difficoltà economica in cui versano dal periodo del lockdown. Il suggerimento dato è stato quello di rivedere le regole e di avviare una concertazione quando si manifesta un problema, circostanziando il tutto.

Gli stessi operatori hanno spiegato che è necessario intervenire sulle ludopatie per favorire un gioco sano.

Il regolamento in questione è stato introdotto dal Comune di Latina nel maggio del 2017. La scelta di revisionarlo prende le mosse dalla nuova sentenza del Consiglio di Stato sulla regolamentazione del Comune di Guidonia, che detta delle restrizioni orarie per le attività di somministrazione dei giochi leciti: l’amministrazione comunale di Latina si è dunque interrogata sullo stato attuale e sul miglioramento delle misure da mettere in campo, in particolare per la salvaguardia delle persone più deboli.

Il dottor Faggiani ha fornito un contributo qualificato riferendo sui dati relativi alla raccolta di gioco attraverso la rete fisica dei punti di gioco e il funzionamento dell’app SMART a disposizione dei Comuni di tutto il territorio nazionale. La riunione è stata aggiornata a data da destinarsi.