Sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Fibbioni, gli incentivi e gli sgravi fiscali introdotti nel bilancio di previsione 2019, già approvato dalla Giunta de L’Aquila.

Sono state aggiunte misure previste da programma di mandato, inerenti la ludopatia, con uno sgravio importante a chi dismette le slot machine.

«Già lo scorso anno aevamo adottato provvedimenti di riduzione delle tasse, soprattutto per quanto riguarda la Tari e la Tasi», ha precisato il primo cittadino Pierluigi Biondi. «Quest’anno gli interventi sono ancor più incisivi e danno anche un indirizzo di natura politica, poiché interverremo su settori significativi, dalla Tosap per le imprese impegnate nell’edilizia, alle giovani coppie, dal contrasto alla ludopatia alle agevolazioni per i residenti dei centri storici interessati dai sottoservizi».

Nel dettaglio 30% in meno sulla Tari per i locali che, pur avendo l’autorizzazione, dismettono le slot machine.

Commenta su Facebook