Niente da fare per una mozione su adozione regolamento sul gioco d’azzardo nel Comune de L’Aquila. Ieri al Consiglio comunale è stato presentato da Carla Cimoroni l’ordine del giorno per impegnare il sindaco a firmare un’ordinanza relativa alle sale gioco, per contrastare la ludopatia. Nel documento si indicava il limite di 8 ore per il funzionamento delle sale slot, dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23.

D’accordo nella sostanza diversi consiglieri comunali che hanno però suggerito il ritiro per poter implementare e articolare in Commissione un lavoro sul regolamento già iniziato e al termine del quale arrivare all’ordinanza.

Advertisement

Da parte sua, la consigliera Cimoroni ha ricordato che il regolamento è atteso da due anni, dall’approvazione del relativo ordine del giorno, che dava 30 giorni per la redazione dello stesso regolamento.

Iniziate le votazioni, la segreteria si è resa conto che mancava il numero legale. Consiglio chiuso e utto rimandato alla prossima.