“In materia di gioco d’azzardo la sensibilizzazione deve essere un cardine, prevenire è meglio che curare. Questo soprattutto in un territorio come quello del Comune e della provincia de L’Aquila. Bisogna intervenire sulle giovani generazioni, nelle scuole.

Come assessorato e con il mio gruppo consiliare abbiamo iniziato a seguire questa tematica quasi da subito e abbiamo anche approcciato una bozza di regolamento in tal senso. Si tratta di un regolamento che vuole contemperare le esigenze degli esercizi commerciali e dell’utenza. Ci stiamo concentrando sulla caratterizzazione delle localizzazioni, con vincoli e limitazioni nell’insediamento delle slot o simili vicino luoghi sensibili come parchi pubblici, scuole, palestre, bancomat. Stiamo pensando anche all’introduzione di un marchio slot free che possa essere affisso in quei locali che decidono di non installare gli apparecchi. Pensiamo anche che si possa aprire uno sportello ad hoc sulla tematica della ludopatia”.

Lo ha detto l‘assessore al Sociale del Comune dell’Aquila, Francesco Bignotti, intervenendo al convegno dal titolo “La ‘potenza del talento’ per combattere la ludopatia”, tenutosi all’Auditorium del Parco del Castello dell’Aquila.