Print Friendly

(Jamma) L’europarlamentare Kostas Chrysogonos (GUE / NGL) ha presentato alla Commissione Europea una interrogazione in materia di protezione e tutela dei cittadini dalla dipendenza dal gioco d’azzardo.


“Gli sviluppi tecnologici moderni hanno portato alla proliferazione delle forme di gioco e grande disponibilità di poter effettuare scommesse” spiega “Di conseguenza, l’età dei giocatori coinvolti nel gioco su casinò terrestri e online sta diminuendo velocemente, il che significa che esiste un maggior rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo. A causa della crisi finanziaria di questi anni e delle politiche di austerità perseguite in molti Paesi dell’Unione Europea, sempre più persone si rivolgono al gioco d’azzardo nel tentativo di trovare una via d’uscita ai loro problemi finanziari. Nel frattempo le tecniche utilizzate per limitare l’ingresso dei giocatori nei siti d’azzardo e per monitorarli durante il gioco d’azzardo sono spesso inefficaci e inaffidabili, mettendo a repentaglio la sicurezza dei partecipanti”. Da qui la richiesta per sapere:
– Quali informazioni ha la Commissione sui controlli effettuati per eliminare le scommesse online illegali e ridurre il business delle imprese tradizionali?
– Intende adottare un sistema standard di controlli – utilizzando nuove tecnologie e sistemi biometrici – per i visitatori e gli utenti di casinò e altri siti di gioco, al fine di impedire ai giocatori patologici di partecipare?
– Dato che l’età dei giocatori coinvolti nelle scommesse online sta diminuendo costantemente, intende imporre nuove restrizioni per proteggere i giocatori?

Francesco Berni

 

 

Commenta su Facebook