slot

(Jamma) – Giro di vite contro il gioco d’azzardo. E’ quanto emerge dall’ordinanza firmata dal sindaco di Isola d’Asti (AT) Fabrizio Pace che regola il gioco con premi in denaro delle slot machine sul territorio comunale.

«In paese avevamo sei locali in cui erano presenti le slot: la legge regionale ne penalizzava tre, quelle poste in zone sensibili, e abbiamo dunque deciso di equiparare la situazione – spiega il sindaco Pace – Abbiamo ampliato la zona sensibile, estendendola anche ai pressi del mercato, delle aree gioco dei bambini e del distributore». Tutte le “macchinette” sono così destinate alla rimozione.

«Il gioco con premi in denaro si sta diffondendo a livello capillare, configurandosi come una piaga sociale capace di distruggere le vite dei giovani e delle famiglie, che si indebitano finendo sul lastrico e talvolta nel giro dell’usura – dice Fabrizio Pace – Tra i giochi leciti, le slot machine e videolottery paiono i più insidiosi nell’ambito del fenomeno della ludopatia». L’ordinanza definisce anche orari per eventuali future slot al di fuori delle zone sensibili.

Commenta su Facebook