“Si è finalmente sbloccata una intricata matassa burocratica che ha tenuto fermo il decreto di erogazione dell’acconto pari al 40% della sovvenzione 2020 per gli ippodromi italiani. Con l’ok della Corte dei Conti, ultimo “visto” del competente organo di controllo sugli atti destinati all’erogazione delle sovvenzioni, gli uffici Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali
potranno finalmente procedere alla liquidazione delle risorse. Ciò sarà possibile sin dalla prossima settimana”. E’ quanto ha dichiarato ieri il sottosegretario al Mipaaf con delega all’ippica, Giuseppe L’Abbate.

“Il Ministero ha profuso e sta profondendo il massimo impegno amministrativo e politico per accelerare una procedura che ha richiesto numerosi passaggi di carattere amministrativo: parliamo di una procedura complessa che sta finalmente trovando il suo epilogo positivo, in un contesto sociale e amministrativo – non dimentichiamoci – reso critico dalla pandemia Covid-19.

Inoltre, è volontà del Ministero delle Politiche Agricole avviare una procedura che porti stabilità al settore, garantendo l’erogazione delle sovvenzioni sin dall’inizio dell’anno di riferimento. Il decreto attuativo che adesso potrà essere mandato alla verifica degli organi di controllo, ha infatti una prospettiva applicativa non più annuale ma pluriennale, con la concreta possibilità di dare certezze sui tempi di pagamento e, soprattutto, continuità coerente con le esigenze finanziarie delle imprese del settore ippico. Dando attuazione alle intenzioni che ho reso note sin dalla mia nomina come Sottosegretario. Il nostro impegno continua. Viva l’ippica!”.