Fino al 25 marzo, nelle tabaccherie ed edicole e più in generale in tutte le attività commerciali che sono autorizzate a rimanere aperte, sono sospese tutte le tipologie di giochi leciti che prevedono vincite in denaro.

Lo dispone un’apposita ordinanza “contingibile ed urgente”, firmata dal Commissario straordinario al Comune di Imola (BO), Nicola Izzo. Nel dettaglio, l’ordinanza che è immediatamente esecutiva, dispone che “gli esercizi nei cui locali, nei periodi ordinari si svolgono attività miste e che possono rimanere aperti ai sensi del DPCM 11.03.2020 (ad esempio tabacchi, edicole, ecc.), sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal DPCM 11.03.2020 ed hanno l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo: new slot, gratta e vinci, 10 e lotto)”.

Oltre che far riferimento al DPCM 11 marzo 2020, l’ordinanza del Comune richiama la Direttiva emessa dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in data 12 marzo 2020 indirizzata a tutti i concessionari del gioco pubblico, alle rivendite di generi di monopolio (tabaccai) nella quale si richiede il blocco delle slot machines e agli esercenti la disattivazione di monitor e televisori al fine di impedire la permanenza degli avventori all’interno dei locali per l’attività di gioco.

Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto della presente ordinanza è punito ai sensi dell’art. 650 c.p. “Inosservanza provvedimenti dell’autorità”.

Il corpo di Polizia Locale di Imola e tutte le Forze di Polizia sono incaricati della sorveglianza ed applicazione del presente provvedimento.