Uno studio condotto ad un anno dall’introduzione del divieto di trasmettere spot di gioco d’azzardo in TV da cinque minuti prima dell’inizio di un evento sportivo in diretta fino a cinque minuti dopo la sua fine, prima delle 21:00, ha dimostrato la riduzione del 97% della quantità di annunci televisivi di gioco d’azzardo visti dai ragazzi dai 4 ai 17 anni.

In base al divieto, introdotto con un codice di autoregolamentazione in Gran Bretagna, è stata disposta una limitazione alla trasmissione degli spot pubblicitari.

È stato introdotto dai membri del Betting and Gaming Council il 1 ° agosto 2019.

Il BGC rappresenta il settore delle scommesse regolamentato, esclusa la Lotteria Nazionale.

Uno studio condotta dalla Enders Analysis ha rilevato che durante il periodo dal fischio d’inizio al fischio di chiusura, il numero di annunci di scommesse visti dai bambini è diminuito del 97%.

E nel complesso, la quantità di annunci di giochi a distanza visualizzati dai giovani è diminuita del 70% durante l’intera durata dei programmi sportivi in ​​diretta.

L’indagine ha anche rilevato che il divieto ha contribuito a una riduzione di 1,7 miliardi di visualizzazioni di annunci di scommesse nei primi cinque mesi dalla introduzione.

Anche l’esposizione complessiva alla pubblicità sul gioco d’azzardo durante i programmi sportivi prima delle 21:00 è diminuita del 78%.

La ricerca ha rilevato anche che non vi è stato alcun apparente spostamento della pubblicità sul gioco d’azzardo ad altri programmi sportivi serali, con il numero di annunci trasmessi dopo le 21.00 in calo del 28%.

Da quando è nata lo scorso anno,  la BGC ha introdotto una serie di misure volte a migliorare gli standard nel settore.

Tra i provvedimenti adottati che almeno il 20% delle pubblicità di giochi a distanza in TV e radio siano messaggi di gioco più sicuri, tempi più lunghi sulle macchine da gioco, nuovi controlli di identità e di età, incoraggiamento dei limiti di deposito e aumento dei finanziamenti per la ricerca, l’istruzione e il trattamento.

BGC sta anche lavorando a un nuovo codice di condotta per la sponsorizzazione e la pubblicità che migliorerà ulteriormente gli standard.

Michael Dugher, presidente del Betting and Gaming Council, ha dichiarato: “Il BGC è stato istituito per migliorare gli standard nel nostro settore.

“Il successo del whistle-to-whistle è un chiaro esempio di tale impegno e sono molto soddisfatto di quanto sia stato efficace durante il suo primo anno di attività.

“In particolare, è incoraggiante vedere che ha effettivamente eliminato la possibilità che i minori visualizzino gli annunci di scommesse durante lo sport televisivo in diretta.

“Sono certo che il BGC farà sempre di più in termini di standard di settore e vogliamo guidare ulteriori cambiamenti in futuro.

“Allo stesso tempo, esortiamo il governo a collaborare con noi per reprimere gli operatori del mercato nero che non hanno alcun interesse nel gioco d’azzardo più sicuro o nella protezione dei propri clienti e non lavorano secondo gli stessi standard responsabili dei membri del BGC.

“La revisione delle norme sul gambling fornirà anche ulteriori opportunità per migliorare gli standard e non vediamo l’ora di lavorare con il governo su questo.”