Il Consiglio dei Ministri ha definitivamente approvato il disegno di legge recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023”.

“Il provvedimento, il cui impianto complessivo sotto il profilo finanziario è rimasto invariato, interviene in profondità, nell’attuale contesto economico, con misure trasversali per la crescita”, come si legge in una nota dell’Esecutivo. “Tra l’altro, il testo introduce misure per il rilancio delle imprese e il rafforzamento degli enti non commerciali, per il sostegno alle famiglie e ai lavoratori, per l’implementazione delle politiche sociali, nonché interventi settoriali mirati su sanità, scuola, università e ricerca, cultura, sicurezza, informazione, innovazione e trasporti. Sono previste anche misure in favore delle Regioni e degli enti locali, per la pubblica amministrazione e il lavoro pubblico”.

Relativamente al settore dei giochi resta confermato l’interventi previsto per il comparto delle sale Bingo, con lo slittamento della gara per l’affidamento delle concessioni e la riduzione del canone concessoario fino al nuovo bando di gara.

Eliminate, invece, almeno da quanto è stato possibile verificare attraverso l’ultima bozza  le modifiche alla norma sul Registro degli operatori del gioco.